16 dicembre 2007

Parmigiano vegetale


Post e ricetta velocissimi per uno dei classici della cucina veg: il parmigiano vegetale. Questa che ho sperimentato è la versione più semplice, ma date un'occhiata anche a quelle di Vera e Matteo. Il composto che si ottiene è molto simile al parmigiano grattuggiato (identico per consistenza), ed è ricco di calcio e vitamine del gruppo B. Ideale da versare su pasta, cereali e minestre.

Attenzione: crea dipendenza! ;-)



Parmigiano vegetale

Ingredienti per 100 g

lievito di birra in scaglie 50 g
mandorle pelate 50 g
sale marino integrale 1 pizzico

Tempo di preparazione: 2'

Passate tutti gli ingredienti nel frullatore fino a quando non saranno perfettamente tritati. Conservate in frigo.



25 commenti:

Celidonia ha detto...

è vero che crea dipendenza! :oP

Io oltre alle mandorle e al lievito in scaglie aggiungo anche qualche cucchiaino di semi di lino. Solo che è faticosissimo frullarli!

mattop ha detto...

ormai sei un maestro anche a fare le foto!
Veramente bravo!

ciao

yari ha detto...

@Celidonia
Semi di lino? Molto interessante, così fai il pieno anche di omega 3 ;-)

@Matteo
Detto da un esperto come te il complimento vale doppio ;-)

Anonimo ha detto...

anche io ci metto i semi di lino e se non ho le mandorle altra frutta secca a caso e/o germe di grano... così ogni volta ho un sapore diverso :D Vale

veganswiss ha detto...

è da un po che non lo preparo più...per ora uso il gomasio...lo aggiungo ovunque ;-)

ciaooo
marta

Ady (diariodiunapassione.splinder.com) ha detto...

Che idea!!
Complimenti davvero!

val ha detto...

Proverò senz'altro, perchè non avevo ancora mescolato le mandorle al lievito in scaglie; promette bene però!

grazia ha detto...

E' da poco che curioso tra blog di cucina..sto cercando di migliorare le mie doti culinarie per amore! E così da Kja, ormai un mito per me, sono arrivata al tuo blog. E visto che siamo entrambe di Torino (io mi ci sono trasferita da un anno circa!)...non è che sei disponibile per qualche "ripetizione"?? ;)

yari ha detto...

Vale,
in effetti è personalizzabile a piacere, ed è questo il bello... Altro che parmigiano reggiano ;-)

Marta,
anche il gomasio... che buono...

Ady,
grazie, ma non me ne attribuisco il merito, è una delle ricette basi della cucina veg, l'ho postata giusto per pubblicizzarla un po'. Grazie della visita :-)

Val,
prova, e poi dimmi!

yari ha detto...

Ciao Grazia, mi fa piacere la tua visita. Come ti trovi a Torino? Di dove sei originaria? Per le dritte culinarie, sono sempre disponibile. Ah, sono un maschietto ;-)

grazia ha detto...

Mi trovo benissimo!...sono una romana alla quale evidentemente girava un gene "sabaudo" (non savoiardo!!) per le vene che al suo arrivo a Torino ha gridato "casa!"!!
Bèh, se i migliori chef sono maschi allora ho tutto da imparare!! :)

Vera ha detto...

Crea estrema dipendenza... se invece di mangiarlo lo si annusasse?

yari ha detto...

Grazia,
Mi fa piacere che Torino ti piaccia, non è poi così malaccio viverci ;-)

Vera,
già provato :-P

OSCAR SABINI ha detto...

ciao yari...un saluto al volo!

nataraja ha detto...

Ciao Yari, è vero che crea dipendenza ,...da quando l'ho scoperto non l'ho più abbandonato...devo postarlo anch'io però!(ho solo ringraziato il mitico Matteo che me lo ha insegnato)
ciauuuu

Morrigan ha detto...

Bravo Yari. Bell'idea, ho un pò di lievito di birra in scaglie e l'aggia 'a fini'!
:-D

Kja ha detto...

Leggendo il tuo blog mi viene voglia di assaggiare tante cose di cui magari conoscevo l'esistenza ma che in fondo mi attiravano relativamente, e` piacevole il modo in cui le proponi.

Kja
www.ilp
ranzodibabette.com/

yari ha detto...

@Oscar
Grazie!

@Nataraja
Assolutamente sì.

@Morrigan
Beh, qui ne fai fuori un bel po'!

@Kja
Tipo... le barbabietole?! ;-)

aplacetocallmyown ha detto...

Ciao!
Oggi ho preparato questo famoso parmigiano vegetale, ma non l'ho usato sulla pasta perché ero di fretta...
Lo proverò nei prossimi giorni...
Speriamo mi sia uscito bene!

Eleonora

yari ha detto...

Ciao Eleonora,
Fammi sapere com'è venuto! :-)

Anonimo ha detto...

alternativa al parmiggiano vegetale

sospiri(dolce)
mandorle: 100 gr
zucchero :100 gr
1 bichierino di amaretto

pela,tosta,trita le mandorle fini come il parmiggiano
sciogli lo zucchero con acqua sul fuoco poi aggiungi la pasta di mandorle e gira fino a che nn è denso amalgamato benissimo tutto ,aggiungi un' po' di amaretto.Lascia raffreddare 1 pochino e fai delle polpettine che rotoli nello zucchero,lascia asciugare e poi mangi fredde.

yari ha detto...

@anonimo
Ottima idea, proverò a realizzarla. Grazie!

bicio ha detto...

uff...

ho usato un lievito un po' pastoso,non a scaglie..

il risultato è una serie di grumi pastosi.. e poi le mandorle non erano granchè.
la prossima volta magari le prendo sfuse (non confezionate come stavolta!) e le pelo.

senti,ma sto lievito a scaglie che consistenza deve avere?

qualche alternativa al lievito?

ah,ho fatto il pesto tofu e noci(e pistacchi)!
non male..!

:)

yari ha detto...

Ciao Bicio,
Il lievito a scaglie è quello per uso alimentare che si trova nei negozi di alimentazione naturale, ad esempio di marche come Ki o Finestra sul Cielo. Per le mandorle usa pure delle normali mandorle spelate che puoi acquistare in qualunque supermercato. L'accorgimento sta nel tritare tutto nel frullatore, non nel mixer, perché deve diventare una sorta di farina. Se non vuoi usare il lievito puoi utilizzare il germe di grano, anche questo in vendita nei negozi di alimentazione naturale.
Ottima idea l'aggiunta dei pistacchi al tofu.
Fammi poi sapere se ti viene questa ricetta.

Anonimo ha detto...

Provate ad aggiungere i semi di sesamo alle mandorle da tritare..io li adoro..A me piace cosi...