09 aprile 2007

Orecchiette con pesto di tofu e noci

Il fine settimana pasquale giunge al termine, e domani bisogna riprendere gli impegni abituali. È stato, per fortuna, un weekend molto piacevole: ho cucinato (molto - per fortuna si è mangiato sempre vegan!), ho guardato due film molto belli, e oggi mi sono goduto la splendida giornata con un giro molto rilassante sulle colline tra Torino e l'Astigiano (e ho fatto il pieno di vitamina D con due ore sdraiato al sole ;-)).
In attesa di scaricare le foto di alcune delle realizzazioni di questi giorni, vi propongo uno dei miei "cavalli di battaglia": il pesto di tofu, in accostamento azzardato con delle orecchiette pugliesi. Il pesto di tofu è uno dei metodi migliori per far conoscere questo versatile alimento a chi non ne sa nulla: acquisisce infatti la consistenza tipica della ricotta, e accompagna perfettamente molti formati di pasta (trenette e pasta lunga in primis).

Ingredienti (per 4):

orecchiette 350 g
tofu 120 g
noci 80 g (sgusciate)
aglio 1 spicchio
prezzemolo 3 rametti
sale marino integrale

Tempo di preparazione: 35'

Portate a ebollizione una tazza d'acqua con mezzo cucchiaino di sale. Versate il tofu e fatelo bollire 10 minuti.
Nel frattempo, pestate le noci e l'aglio in un mortaio (io uso il suribachi, il mortaio giapponese), riducendoli in poltiglia. Aggiungete il tofu, ben sgocciolato, e pestatelo insieme.
Tritate il prezzemolo e unitelo al pesto.
Portate a ebollizione abbondante acqua, versate un cucchiaio raso di sale quando bolle e versate la pasta, attenendovi ai tempi di cottura indicati sulla confezione.
Prima di scolarla, tenete da parte un po' di acqua di cottura, con cui stempererete il pesto.
Condite la pasta.



6 commenti:

Morrigan ha detto...

Bell'idea il pesto di tofu.
Ritieni che se ne si prepara una dose abbondante, ciò che rimane può essere surgelato (magari mettendolo nella vaschetta dei cubetti di ghiaccio, così te lo ritrovi già porzionato).
Complimenti per l'idea... ho il mio panetto di tofu che mi aspetta in frigo e grida vendetta! ^__^
Gnam

mattop ha detto...

avevo provato una cremina verde con tofu zucchine, abbondante basilico e semi di girasole in quantità... eccezionale con la pasta e sulle bruschette

consiglio vivamente!
bravissimo, di devo tirare le "orecchiette"
hehehe

ciao

Yari ha detto...

@ morrigan
Sinceramente non ho mai provato a congelarlo, però penso che non ci siano problemi. Se lo prepari, puoi anche usare pinoli e basilico al posto di noci e prezzemolo, così è ancora più pesto ;-)

Matteo, mi ispira davvero molto la tua combinazione tofu-zucchine-basilico-semi di girasole. Questa settimana la provo.

Arame ha detto...

Ottimo!!! già copiato per la prossima volta che mi cimenterò a fare il tofu...

romina ha detto...

ma che figataaaaaaaaa......eccol un'altra ricetta che si potrebbe introdurre nel menù della prossima cena 100% vegan...

propongo come antipasto: bruschette con la cremina di matteo....

ecco, adesso non vedo l'ora si realizzi....(magari Cri un po' meno, eh!!!)....

baci..
romy

Yari ha detto...

@arame e romina
Grazie!

Romy, tu segna tutto così poi so cosa devo cucinare!