06 dicembre 2007

Succo di agrumi ayurvedico



L'ayurveda è la medicina tradizionale indiana, e la sua principale caratteristica è quella di porre identica enfasi sul corpo, la mente e lo spirito, così come sullo stato di salute (e non solo su quello di malattia).
Il fondamento della medicina ayurvedica è la prakryti, la costituzione individuale: una volta individuata la propria, è possibile formulare delle linee-guida, anche alimentari, per il mantenimento del benessere. Corpo e ambiente sono infatti formati dagli stessi cinque elementi fondamentali: aria, fuoco, acqua, terra e spazio, dando origine a tre umori corporei, Vata, Pitta e Kapha. Ci sono così varie combinazioni dei tre umori corporei, che danno vita a svariati tipi di costituzione individuale. Ogni persona, in base alla sua composizione corporea, deve ricevere il giusto tipo di nutrimento e i rimedi opportuni.
Qui il test per scoprire la propria prakryti (io sono essenzialmente Pitta).
La cucina ayurvedica è una cucina vegetariana che presenta molti tratti in comune con la cucina dell'India del Sud e del Kerala, la regione dove questa scienza è particolarmente sentita e praticata. Viene fatto largo uso di spezie ed erbe aromatiche, che funzionano da "combustibile" per avviare il processo digestivo.
Per maggiori informazioni, c'è un bel sito in italiano che propone tra l'altro una ricetta diversa per ogni giorno dell'anno.



Succo di agrumi ayurvedico

Ingredienti per 4

pompelmi rosa 2
arance 4 medie
zenzero 2 pezzi da 3-4 cm
cardamomo 4 baccelli
sale marino integrale 2 pizzichi
malto di riso 2 cucchiai

Tempo di preparazione: 20'

Aprite i baccelli di cardamomo ed estraete i semi scuri all'interno. Pestateli accuratamente in un mortaio, riducendoli in polvere.
Sbucciate lo zenzero e grattuggiatelo raccogliendo il succo.
Lavate gli agrumi, tagliateli a metà e spremeteli.
Passate la spremuta di agrumi attraverso un colino per eliminare le parti solide. Fate lo stesso con il succo di zenzero per eliminare i residui di polpa. Dovreste ottenere circa 2 cucchiai di succo, non usatene di più perché è molto piccante.
Mescolate in una caraffa la spremuta dei due agrumi con cardamomo e sale. Aggiungete il succo di zenzero e mescolate. Terminate dolcificando con il malto.
Si otterrà una bevanda piuttosto pungente ma gradevole, ottima per stuzzicare l'appetito.



7 commenti:

Celidonia ha detto...

Zenzero? cardamomo? Mmmmm... sospetto che potrei berne a litri! :oP

Arame ha detto...

bellissima questa ricetta, complimenti ;)

Yari ha detto...

@Celidonia
A chi lo dici ;-)

@Arame
Grazie!

nataraja ha detto...

ciao Yari, che meraviglia, sono affascinata dall'ayurveda!!! deve essere proprio buona , appena posso rimangiare le spezie la proverò!
ciaooo

yari ha detto...

Sì, ha davvero un gusto molto piacevole.

mattop ha detto...

Hai scritto questa ricetta per me scommetto!(sono il solito egocentrico)

ciao

yari ha detto...

Matteo, in realtà ti ho subito pensato dopo averla pubblicata, anche perché sono capitato sul tuo blog e... c'era la tua tisana Yogi e i tuoi riferimenti all'ayurveda!