20 maggio 2007

Cena vegan 2


Resoconto di una nuova cena vegan... resoconto tardivo, in quanto, come capirete dai piatti, decisamente più "invernali", la cena risale a due mesi fa, per esattezza al 17 marzo. Cambio di lavoro e impegni vari (non da ultimo l'imminente Vegfestival, a cui spero accorrerete numerosi) non mi hanno permesso di organizzarne altre. Spero di riuscirci presto, magari con un buffet di inizio estate!

Immagini sparse della serata, con menù a base di pizzapiadine, spaghetti di riso giapponesi con tofu affumicato e verdure saltate, hummus di fagioli cannellini, broccoli con noci e pinoli, e una riuscita sperimentazione, una crema di broccoli e pomodori secchi, ideata da Romina (di cui posterò però la ricetta a settembre, quando sarà nuovamente tempo di questo verde ortaggio...), concludendo con un classico castagnaccio e una torta di cioccolato alle fave di cacao piuttosto lasciva ;-)




10 commenti:

Celidonia ha detto...

Cosa darei per una cena così... mai pensato di aprire un ristorante vegan a Roma? :oP

Mi sa che gli spaghetti giapponesi me li sogno stanotte!

Yari ha detto...

Magari, e magari vivessi a Roma ;-) Beh, se capiti a Torino, fammi sapere, e ne organizzo una!

Arame ha detto...

Che bella atmosfera!! Adoro le cene a casa di amici, anche se devo portarmi il cibo da casa, l'importante è stare assieme ai miei cari ;)
Grandissime queste iniziative!!!

Yari ha detto...

Grazie ;-)

Eleonora ha detto...

urchi!
:P :P
Ma...quand'è che mi inviti?!!!!
;)
(purtroppo Torino per me non è proprio dietro l'angolo...)

Yari ha detto...

Eleonora, quando capiti a Torino sei sempre la benvenuta... Ti organizziamo una supercena ;-)

romina ha detto...

che bel ricordo...

Yari ha detto...

Che bel fiore... ;-)

Daniele ha detto...

Io sono di roma! ho una ricetta x la pasta.

le dosi si intendono a testa.

100 g di spaghetti (integrali o no) oppure 150 g di pasta fatta in casa senza uovo (basta unire 3/4 di semola e 1/4 di farina bianca con sufficiente acqua o se preferisci integrale),1/2 spicchio o 1 spicchio piccolo d'aglio, peperoncino a piacere, olio quanto basta, pomodorini pachino o a peretta, sale...sinora nulla di nuovo...
la novità sono le alghe: una manciata di alghe wakame o arame, anche un pochino di funghi preferibilmente porcini.

Soffriggere l'aglio nell'olio. Intanto bollire in poca l'acqua le alghe. Quando l'aglio è dorato unisci i funghi e i pomodori. Quando sono cotti unisci le alghe(fai ritirare l'acqua nella bollitura il più possibile, quindi mettine poca che basta) al sugo e lascia ritirare l'acqua. Unisci il sale e cuoci la pasta. Metti tutto insieme e buon appetito !

Yari ha detto...

Grazie Daniele! La preparo allora, e metto le foto sul blog! Ciao!